CEREALI INTEGRALI, ALLEATI DELLA SALUTE, NEMICI DEI TUMORI

Ricchi di fibre, caratterizzati da un buon apporto di anti-ossidanti e vitamine, dall’indice glicemico più basso rispetto a quelli raffinati i cereali integrali sono preziosi alleati della salute e del benessere e per questo non dovrebbero mai mancare nella dieta. A darne ulteriore conferma delle loro virtù benefiche due recenti studi pubblicati su due riviste prestigiose (Circulation e British Medical Journal). Dimostrano infatti che il consumo di cereali integrali riduce il rischio di ammalarsi e di morire di malattie cardiovascolari e di tumore, ma anche di diabete, di malattie respiratorie e di altre patologie croniche.

Lo studio apparso su Circulation, (firmato da Geng Zong e dai colleghi del dipartimento di nutrizione della T. H. Chan School of Public Health di Harvard,) è una metanalisi che ha analizzato i risultati di 14 studi comprendenti oltre 786 mila pazienti. Il lavoro evidenzia chi consuma più cereali integrali presenta una riduzione del 16% della mortalità per tutte le cause, il 18% in meno di mortalità cardiovascolare e il 12% in meno di quella per tumori. Secondo gli autori questi dati ribadiscono l’esattezza dei consigli delle attuali linee guida sull’alimentazione americane che suggeriscono di consumare almeno tre porzioni di cereali integrali al giorno.

Anche lo studio pubblicato da British Medical Journal è una metanalisi (45 studi – 20 dall’Europa, 16 dagli USA e 9 dall’Asia, oltre 700 mila partecipanti). Firmato da ricercatori dell’Università di Harvard, dell’Imperial College di Londra e di altre Università Americane e Norvegesi, ha preso in considerazione l’impatto sulla salute derivante dal consumo di 90 grammi al giorno (analisi dose-risposta) di cereali integrali (in pratica l’equivalente di tre porzioni, ad esempio due fette di pane e una scodella di cereali oppure di un pezzo di pane arabo o “pita” di farina integrale) ed ha indagato l’impatto su malattie e mortalità, confrontando i consumatori di cereali integrali, rispetto ai non amanti del genere.

Gli studi hanno dimostrato chi inserisce nella dieta cibo integrale presenta una ridotta incidenza di mortalità per malattie delle coronarie (-35%), ictus (-15%) e tumori (-11%). Risulta ridotta inoltre del 36% la mortalità per diabete e del 19% quella per malattie respiratorie.

Chi consuma regolarmente 90 grammi di cereali integrali al giorno vede ridursi il proprio rischio di mortalità cardiovascolare del 29% e di mortalità per tumori del 15%. Nettamente ridotta anche la mortalità per diabete (- 51%) e quella per malattie respiratorie (- 22%). Anche in questo caso gli autori ritengono che questi risultati confermino le raccomandazioni contenute nelle linee guida dietetiche e invitano tutti ad aumentare il consumo di cereali integrali per ridurre il rischio di patologie croniche e di mortalità prematura.

CEREALI INTEGRALI, ALLEATI DELLA SALUTE, NEMICI DEI TUMORI

Strategic Nutrition Bologna

Ti interessa quello che facciamo?

Iscriviti alla newsletter!

Grazie per esserti iscritto! Conferma l'iscrizione seguendo le istruzioni via email.

Share This