NUTRIZIONE E SISTEMA IMMUNITARIO

Nutrire il corpo con determinati alimenti può aiutare a mantenere forte il sistema immunitario. La scienza infatti ha da tempo riconosciuto che le persone che vivono in povertà e sono malnutrite sono più vulnerabili alle malattie infettive. Ci sono ancora però relativamente pochi studi sugli effetti della nutrizione sul sistema immunitario negli esseri umani. Vi sono prove però che varie deficienze di micronutrienti – ad esempio, carenze di zinco, selenio, ferro, rame, acido folico e vitamine A, B6, C ed E – alterano le risposte immunitarie.

Per cercare di prevenire raffreddori e influenza, il primo passo dovrebbe quindi far visita ad un negozio alimentare di prodotti locali.

Nella spesa non dovrebbero infatti mancare:

Agrumi
La maggior parte delle persone fa riferimento alla vitamina C dopo aver preso un raffreddore. Si ritiene che la vitamina C aumenti la produzione di globuli bianchi. Questi sono fondamentali per il sistema immunitario per combattere le infezioni.

Gli agrumi popolari includono:
pompelmo, arance, mandarini, limoni, limes e clementine.

Il corpo non produce o non immagazzina tale vitamina, quindi è fondamentale introdurla quotidianamente. Quasi tutti gli agrumi sono ricchi di vitamina C e a differenza di molti integratori, gli agrumi contengono importanti fitocomplessi utili per un miglior risultato. Se non si ama mangiarli direttamente, è possibile fare un’ottima spremuta o, perché no, aggiungerli ad un estratto!

Peperoni rossi
Gli agrumi contengono più vitamina C di qualsiasi frutto o verdura? Non è così. A parità di peso, i peperoni rossi contengono il doppio di vitamina C degli agrumi. Sono anche una ricca fonte di beta carotene. Oltre a potenziare il sistema immunitario, la vitamina C può aiutare a mantenere la salute ottimale della pelle. Il beta carotene, inoltre, aiuta a mantenere sana la vista.

Broccoli
I broccoli sono ricchissimi di vitamine, minerali e fitocomplessi. Ricchi di vitamine A, C ed E, oltre a molti altri antiossidanti e fibre, i broccoli sono una delle verdure più salutari presenti nella stagione autunnale e invernale. La chiave per mantenere intatta la loro potenzialità è cucinarli il meno possibile o, meglio ancora, per niente: aggiungili crudi al tuo estratto preferito!

Aglio
L’aglio è presente in quasi tutte le cucine del mondo. Aggiungerne un po’ alle pietanze quotidiane è un must per la salute. Le prime civiltà hanno riconosciuto il suo valore nella lotta contro le infezioni. Secondo la scienza, l’aglio può anche aiutare a ridurre la pressione sanguigna e rallentare l’indurimento delle arterie. Le proprietà immunizzanti dell’aglio sembrano provenire da una forte concentrazione di composti contenuti in esso, come l’allicina.

Zenzero
Lo zenzero è un altro ingrediente, molto in voga negli ultimi tempi, a cui molti si rivolgono dopo essersi ammalati. Può aiutare a ridurre l’infiammazione e spesso è utilizzato per ridurre il mal di gola e altre malattie infiammatorie delle prime vie respiratorie.

Spinaci
Gli spinaci non solo sono ricchi di vitamina C: contengono infatti numerosi antiossidanti che possono aumentare la capacità di combattere le infezioni del nostro sistema immunitario. Similmente ai broccoli, gli spinaci mantengono maggiormente le loro proprietà quando vengono cucinati il meno possibile. Tuttavia, la cottura leggera aumenta la disponibilità della loro vitamina A e consente di liberare altri nutrienti dall’acido ossalico.

Yogurt
Uno dei migliori alleati in questo caso è lo yogurt greco. I batteri contenuti in esso, i cosiddetti “fermenti lattici”, possono stimolare il tuo sistema immunitario a combattere più efficacemente le malattie. Meglio optare per lo yogurt semplice, evitando quelli con conservanti e zucchero. Per arricchirlo un po’ si può aggiungere dell’ottima frutta di stagione.

Mandorle
Quando si tratta di prevenire e combattere i raffreddori, la vitamina E tende ad assumere un ruolo secondario della vitamina C. Tuttavia, la vitamina E è una delle chiavi per avere un sistema immunitario sano ed efficiente! Le mandorle, oltre ad essere un’ottima fonte di grassi e proteine “buone”, sono ottime per introdurre una buona quantità di vitamina E.

Curcuma
Questa spezia è stata usata per anni come antinfiammatorio, soprattutto nel trattare sia l’artrosi e sia l’artrite reumatoide. Inoltre, la ricerca mostra che alte concentrazioni di curcumina, un composto che conferisce alla curcuma il suo colore caratteristico, possono aiutare a ridurre i danni muscolari indotti dall’esercizio fisico.

Tè verde
I tè, verdi e neri che siano, sono ricchi di flavonoidi, un ottimo antiossidante. Dove però il tè verde eccelle davvero è nei suoi livelli di epigallocatechine, o EGCG, un altro potente antiossidante. EGCG ha dimostrato migliorare la funzione immunitaria. Il processo di fermentazione del tè nero distrugge gran parte dell’EGCG; il tè verde, d’altra parte, è cotto a vapore e non fermentato, quindi l’EGCG è conservato. Il tè verde è anche una buona fonte dell’amminoacido L-teanina; questo può aiutare nella produzione di composti utili per il corretto funzionamento delle cellule T.

Papaia
La papaia è un altro frutto ricco di vitamina C. È possibile trovare il 224% della quantità giornaliera raccomandata di vitamina C in una singola papaia. La papaia contiene anche un enzima digestivo chiamato papaina, il quale avrebbe effetti antinfiammatori.

Kiwi
Come la papaya, i kiwi sono naturalmente ricchi di nutrienti essenziali, tra cui acido folico, potassio, vitamina K e vitamina C.

Semi di girasole
I semi di girasole sono ricchi di nutrienti, tra cui fosforo, magnesio e vitamina B-6. Sono anche incredibilmente ricchi di vitamina E. La vitamina E è un potente antiossidante. È importante per regolare e mantenere la funzione del sistema immunitario. Altri alimenti con elevate quantità di vitamina E includono avocado e verdure a foglia verde scuro.

Per più informazioni: info@strategicnutrition.it

NUTRIZIONE E SISTEMA IMMUNITARIO

Strategic Nutrition Bologna

Ti interessa quello che facciamo?

Iscriviti alla newsletter!

Grazie per esserti iscritto! Conferma l'iscrizione seguendo le istruzioni via email.

Share This