OLIO DI PALMA, GIÀ DA NEONATI

È scientificamente provato: l’olio di palma è dannoso per la salute. L’ha dimostrato uno studio dell’Efsa, l’agenzia europea per la sicurezza alimentare, che sottolinea come i processi di raffinazione degli oli vegetali generano alcune sostanze tossiche. E l’olio di palma è quello che ne produce più di tutti. I trattamenti chimici cui è sottoposto fanno schizzare verso l’alto la concentrazione di alcune sostanze tossiche: ad esempio il 3-Mcpd (monocloropropandiolo) classificato come nefrotossico (ossia dannoso per i reni), che passa da 31 microgrammi per chilo d’olio di palma puro a ben 2.920 microgrammi per chilo di quello raffinato.

Dopo questa premessa riteniamo opportuno precisare che OGNI ALIMENTO, NELLA SUA FORMA NATURALE, HA UNA SUA EFFICACIA LEGATA ALLA QUANTITA’ CHE SE NE ASSUME. Di conseguenza, basandoci sulle evidenze scientifiche il nostro consiglio è quello di DI NON CONSUMARE NESSUN ALIMENTO CHE L’UOMO HA RAFFINATO oltre il suo primo stato naturale.

APPROFONDIAMO. La criticità dell’olio di palma è dovuta al suo elevato contenuto di grassi saturi, che già assunti in abbondanza dalle persone adulte tramite le fonti alimentari di origine animale, sono all’origine di numerose problematiche legate alla salute. Quindi, utilizzare l’olio di palma – anche se BIO non raffinato – è sconsigliabile. Le alternative scelte delle industrie alimentari sono al momento l’olio di girasole e il burro, due sostanze che si dimostrano essere non del tutto innocue. Il primo ha un alto contenuto di OMEGA-6 in rapporto agli OMEGA-3 (60:1) e quindi possiede un alto indice pro-infiammatorio; il secondo, il burro BIO o ancora meglio il ghi (burro chiarificato), contiene una minore quantità di grasso saturo, ma la cottura ad alte temperature lo rende molto indigesto, contrariamente a quanto avviene nel suo consumo a crudo.

Noi di Strategic Nutrition consigliamo pertanto di consumare prodotti che in etichetta contengano olio extravergine di oliva (il rapporto tra OMEGA-6 e OMEGA-3, è 5:1-6:1 e quindi accettabile) oppure olio di cocco extravergine, il cui contenuto di grassi saturi, essendo a catena corta (MCT), viene utilizzato dal fegato prevalentemente come fonte energetica con un basso impatto sull’azione pro-infiammatoria generata da questi grassi se assunti in maniera non equilibrata rispetto agli Omega-3.

Ciò nonostante, l’olio di palma è ancora presente in moltissimi prodotti alimentari per bambini: dalle merendine, ai biscotti, ai cracker, ai latti in polvere per neonati. E sono proprio quest’ultimi l’oggetto di un’inchiesta pubblicata sull’ultimo numero del mensile dei consumatori Il Test-Salvagente (24 maggio 2016) che riporta un elenco dei latti artificiali che contengono olio di palma: ben 36 prodotti di marchi grandi, piccoli, più o meno noti, anche biologici. Solo 4 referenze di 2 brand non lo usano. Alla luce di questi dati, è opportuno precisare che il grasso saturo è necessario nei bambini, ma deve essere, per i motivi che abbiamo appena elencato, ASSOLUTAMENTE NON RAFFINATO. Ecco perché raccomandiamo di scegliere per i neonati latti in polvere Biologici o che contengano olio di palma certificato BIO o che specifichino in etichetta “non raffinato” (dove non è indicato BIO o altro desumiamo sia raffinato).

Dove trovo l’olio di cocco?
Molto utile anche come grasso pre-allenamento in atleti di endurance, lo trovate dal nostro partner VitaFit in piazza Azzarita 5.

Vuoi saperne di più? Vieni ai nostri WORKSHOP e rimani sempre aggiornato sulla nostra pagina. Condividi i nostri post per poter offrire un servizio di consapevolezza ad alto livello scientifico.

O segna qui la tua mail se vuoi essere contattato per sapere quando organizzeremo il prossimo incontro genitori su alimentazione bimbi e sapere quali di questi latti approviamo e quali altri alimenti è meglio scegliere e perché. Il cibo condizionerà la salute dei nostri figli, investiamo sul nostro e sul loro futuro!

OLIO DI PALMA, GIÀ DA NEONATI

Strategic Nutrition Bologna

Ti interessa quello che facciamo?

Iscriviti alla newsletter!

Grazie per esserti iscritto! Conferma l'iscrizione seguendo le istruzioni via email.

Share This